domenica 16 gennaio 2011

LA QUIETE (di circostanza) DOPO LA TEMPESTA DEMOCRATICA

Sembra da voci certe che ieri nel tardo pomeriggio il partito democratico di San Mauro abbia dato vita allo spettacolo più esilarante degli ultimi anni, dopo essersi formalmente separato sui giornali, ieri davanti a giornalisti e iscritti allibiti, ha cercato di salvare capra e cavoli: tutti infelicemente attorno ad un tavolo per dire assolutamente nulla in una conferenza stampa che i giornalisti speravano si accendesse grazie ad alcune domande che però il segretario, il capogruppo e un consigliere hanno detonato con chiaro imbarazzo.
Sarà finita qui la telenovela in salsa dem? Credo che ne vedremo delle belle nei prossimi giorni.

sabato 15 gennaio 2011

UDC...MILLE NON PIU' MILLE

Settimane fa, molto fece discutere l'aperitivo augurale che la neo Udc Paola Antonetto fece in un caffè sanmaurese, i giornali locali titolarono "in 1000 per l'Antonetto", oggi ci siamo appostati sotto la nuova sede del partito guidato da Casini e... amara sorpresa pochi sono stati i cittadini che vi si sono recati per festeggiarel'inaugurazione della sede cittadina!
Non preoccupatevi cari democristiani, non è certo colpa della location ma del fatto che nell'invito diffuso dalla stampa si è parlato di festeggiamenti con un modesto buffet!

TUTTO SMOX... NIENTE ARROSTO!

In settimana molti, chi da una parte chi dall'altra hanno fatto il tifo per l'associazione, mi raccomando non chiamatela ancora lista civica chè i più si alterano, nata in seno al PD sanmaurese, SMOX ( per inciso invito a googlare il termine per farsi due risate).
Già... sono tanti i sostenitori dell'associazione e non solo perchè iscritti ad essa, sembra infatti che il numero dei tesserati sia molto ristretto..., e per i più disparati motivi, voglio quindi provare ad elencarveli in ordine sparso:
Rudy Lazzarini, segretario cittadino del PD, che non vede l'ora di togliersi dal...partito la componente che lo aveva sfidato in congresso, per poter procedere speditamente nel suo progetto perdente di centrosinistra (all'antica, ovvero da RC al PD passando per CI SEL e IDV).
Giacomo Coggiola, sindaco di San Mauro, che finalmente avrebbe una sponda nel centro sinistra sanmaurese e si garantirebbe altri cinque anni di governo della città magari candidando a sindaco uno dei suoi delfini Cavelli o Benedetto.
Roberto Olivero vice sindaco che così avrebbe la certezza assoluta di conquistare la città come candidato del centrodestra, con un centrosinistra diviso e addirittura facendo evitando l'alleanza con San Mauro Domani.

venerdì 14 gennaio 2011

in medias res

Da oggi parleremo di San Mauro torinese, la politica locale e le sue contraddizioni.
Daremo sempre un colpo al cerchio e uno alla botte con la presunzione che in medio stat virtus.
Buona lettura...